“Sas Ecresias”

 

A Galtelli, il giorno in cui muore il Signore, sono piccoli angeli e giovanissime damigelle a dare speranza agli uomini. Di loro mi hanno colpito l’impegno e l’attenzione che hanno messo nel fare ciò che la comunità gli ha richiesto. Sia stato l’incrociare  quegli acerbi sguardi; i loro sorrisi  trattenuti a stento o il sentirsi dentro a una esperienza più grande di loro a ricordarmi che quella storia non era alla fine, casomai al suo inizio.

 

L’albero e Claudio

“E così assieme vivremo in eterno

qua sulla terra l’albero e io,

sempre svettanti in estate e in inverno

contro quel cielo che dicon di Dio.”

Alzi la mano chi non si è mai sentito protagonista di una canzone, di  riconoscersi in quelle parole in quella situazione da Vasco a Ligabue passando per Bennato o Guccini abbiamo presto o tardi pensato per un attimo che quel testo sembrava cucito su di noi per quello che stavamo vivendo o avevamo vissuto. Confesso anche il sottoscritto a vissuto questi dejavu musicali  vi lascio con questa strofa di un cantautore  che a vent’anni ritenevo solo una ricerca poetica oggi e per sempre è diventata traccia da conservare