L’ARDIA di SEDILO

Bisogna portare molta pazienza accontentarsi dell’ombra che eucalipti piantati intorno al santuario facciano il loro dovere,o rifugiarsi nella chiesa tra le sue spesse mura a raccogliere le forze e sottrarsi al caldo.

Sara la musica di una banda di paese che ci farà entrare in una corsa che,con la sua polvere  e il suo sudore non vuole inseguire i nostri tempi.

E’ l’Ardia termine che deriva da “bardiare” cioè proteggere fare la guardia una corsa che vuole ricordare la battaglia tra Costantino e Massenzio a ponte Milvio. Una corsa un po’ “sarvega” termine genovese che significa  non addomesticabile per un evento che non si è piegato alla legge del dover richiamare turisti a tutti i costi un pubblico composto per la maggior parte da Sedilesi o dagli abitanti  dei paesi vicini.

E’ la festa di un paese del suo Santo e di tutta la sua gente che avendo la fortuna di conoscere assomigliano sempre di più a quella corsa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *